Progetto Tell Me Alfabetizzazione dei migranti attraverso il teatro
A+ A A-

Tutte le buone notizie pubblicate su Cacao. Diritti, progressi sociali, buone pratiche politiche, buone notizie di economia.

Germania, trova 250mila euro sul suo taxi e li restituisce a due anziani che li avevano dimenticati durante una corsa.
Per la sua buona azione il tassista non ha nemmeno voluto una ricompensa: solo i 12,30 euro che gli è costato, secondo tassametro, tornare a casa degli anziani distratti.
(Fonte: Tgcom)

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Bella iniziativa lanciata nelle scuole superiori di Pescara, dove chi vuole potrà svolgere attività pomeridiane di volontariato, sotto la supervisione del Centro servizi per il volontariato. L'operazione si chiama “Io, tu... volontari” ed è giunta alla 14.ma edizione. Gli studenti potranno partecipare a iniziative come la Giornata nazionale della colletta alimentare (30 novembre), Volontariamente (14 dicembre), Donacibo la colletta alimentare nelle scuole (primavera 2014) e la Colletta del libro (primavera 2014).
Finora hanno aderito 5 istituti.
(Fonte: http://ilcentro.gelocal.it)

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Nato in Olanda nel 2009, grazie all'ecologista Martine Postma, il movimento dei Repair Cafè sta lentamente prendendo piede in tutta Europa, in opposizione all'obsolescenza programmata dei prodotti. Nel tempo dell'usa e getta, di merci che non funzionano più dopo un determinato periodo di tempo, con ricambi introvabili o troppo cari, gruppi di esperti elettricisti, sarti, falegnami e riparatori di tutti i tipi si ritrovano in luoghi dotati di stampanti 3D per realizzare i pezzi di ricambio e per darsi una mano nelle riparazioni.
Il 44% degli oggetti termina la propria vita senza nemmeno un tentativo di riparazione. I Repair Cafè stanno nascendo un po' ovunque, dall'America, al Canada, passando per Francia, Olanda, Germania e Italia, con due sedi a Pisa e Vignola (Modena).
Tutto ciò in attesa di interventi legislativi a difesa del consumatore, per obbligare le aziende a produrre pezzi intercambiabili, libretti delle istruzioni per generare ricambi con stampanti 3D e detassare le riparazioni.
(Fonte: Tom's Hardware, segnalata da Davide Calabria)

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Nata in Tanzania, in 5 anni di attività la Banca delle Donne ha elargito 13.000 prestiti ad altrettante donne povere. Il tasso di interesse è del 12,5%, con un tasso di restituzione dei prestiti dell'86%, segno che i soldi sono quasi sempre stati investiti in attività imprenditoriali. Tre le filiali in Tanzania: a Kariakoo, Dodoma e Mwanza, sulle rive del Lago Vittoria.
(Fonte: Misna.org)

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Fino al 25 ottobre il dottor Patch Adams, medico clown, è in Giordania, nel campo di profughi siriani di Zaatari, sorto dal nulla nel 2012 e dove si stima ci siano oltre 150mila persone.
Ad accompagnare Patch Adams anche due esperti italiani, l’attrice e formatrice Ginevra Sanguigno e il maestro di Watsu Italo Bertolasi, membri fondatori dell’associazione Clown One Italia Onlus e un'equipe di 20 pagliacci professionisti specializzati nell’incontro con persone vittime di traumi.
Spiega Ginevra: “Uno dei maggiori obiettivi della nostra presenza nel campo profughi è alleviare lo stato di stress permanente degli abitanti, bambini e donne in primo luogo, attraverso la clownterapia ma anche con visite specializzate. Nel gruppo di 20 ambasciatori del sorriso ci sono vari medici, psicologi, terapisti, educatori: ognuno a suo modo darà il proprio contributo”.
(Fonte: Vita.it)

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Prima ci ha incuriosito il nome, dopo ci siamo entusiasmati alla loro storia.
Questa settimana, carissimi, vi raccontiamo la storia di un’associazione particolare. Si tratta dei “Clochard alla Riscossa”, onlus milanese di senzatetto.
Esiste una Milano parallela in cui i luoghi assumono un significato diverso: è la Milano dei clochard, dove anche una galleria del centro può diventare una casa. Wainer Molteni, anima dell’Associazione e autore di un libro che racconta la sua storia: “Io sono nessuno”, si definisce il sindaco dei barboni e questa città invisibile la conosce bene perché per molti anni ha vissuto in strada e ora aiuta i suoi "barbafratellini".
Lui ha quarant'anni, una laurea alla Statale di Milano e molti ricordi alle spalle. Gli ultimi otto anni li ha trascorsi vivendo per strada, e con altri cinquanta volontari e diverse associazioni collabora al progetto antifreddo del Comune di Milano. Prima era responsabile del personale di un supermercato, poi la bancarotta fraudolenta dell'azienda, il fallimento e la disoccupazione. Figlio unico, i genitori morti diversi anni prima, nessun legame. L'affitto da pagare che incombe ogni fine mese, poi sono scaduti i documenti e senza un domicilio il rinnovo non arriva. Quindi il trasloco nella galleria San Cristoforo e i primi contatti con il Comune di Milano.
Oggi Wainer vive in una casa assegnatagli dai sevizi sociali e si occupa dei "Clochard alla riscossa".
Lui stesso racconta: “I treni ogni notte sono presi d'assalto dai senza fissa dimora. Centinaia di persone che arrivano in stazione alle 11 di sera, aspettano il parcheggio del treno e fino alle cinque del mattino non li sveglia nessuno. La biblioteca Sormani dalle 9 del mattino alle 19.30 è la casa di decine di senza fissa dimora, siamo di casa e se qualcuno di noi manca sono gli operatori stessi a chiedere dove siamo finiti. E questa è diventata la sede di "Clochard alla riscossa".
Il primo sindacato dei senza fissa dimora Wainer l'ha fondato nel 2004 insieme ad altri senza tetto: non bastava il sistema assistenziale tradizionale, le mense, i dormitori. Wainer voleva per loro una casa, una possibilità di cambiamento, il futuro. Hanno occupato stabili pubblici e privati: “Abbiamo occupato Malamanera, Maggianico, il Bulk e Pergola, è partita da lì la nostra riscossa, la voglia di cambiare”.
Oggi il sindaco dei barboni che - lo sottolinea anche sulla pagina Facebook del sindacato - ha come datore di lavoro "la strada", di chilometri ne macina parecchi: a stretto contatto con l'amministrazione, o preso nell'organizzazione di un dj set, di una mensa sotto le stelle, di un servizio di cucina a domicilio, di una cena insieme ai "barbafratellini" in Piazza Fontana. Alle stoviglie, a un piatto caldo, a un conforto ai clochard disseminati per Milano ci pensano loro, i volontari che ogni giorno offrono il proprio generoso aiuto. Ci pensa il Comune che mantiene un dialogo con il sindacato. Ci pensano i cittadini, che danno una mano affinché il progetto cresca.

Si sta avvicinando l’inverno, ricomincia la corsa contro il freddo per distribuire i sacchi a pelo a chi dorme in strada.

Grazie all’avvocato Fabio Balocco che ce li ha fatti conoscere.

“I clochard alla riscossa nascono nel 2004 in seguito all'ennesimo tentativo da parte del comune di Milano di associare l'emergenza senzatetto solo ad un determinato periodo dell’anno.
Vedendosi ributtare per strada dopo la fine del piano "emergenza freddo" (come se il freddo fosse un'emergenza sporadica e non ciclica), 450 barboni alloggiati nel dormitorio di via Maggianico decidono di occupare e autogestire in completa autonomia la struttura, e ci riescono anche così bene che il Comune vedendo la magra figura del proprio assessorato alle politiche sociali, decide di intraprendere una sorta di "muro contro muro" con il neonato sindacato formato da senza dimora e decide di sgomberare. Seguono altre 26 occupazioni con altrettanti sgomberi seguiti da manifestazioni e presidi per rivendicare i diritti fondamentali della Costituzione che per un senzatetto sono preclusi avendo perso la residenza e trovandosi nella non possibilità di rinnovare i documenti... e così è andata avanti per circa 7 anni.

Poi un giorno, finalmente, iniziano i colloqui con la giunta comunale, prima con quella capitanata da Letizia Moratti, poi con Giuliano Pisapia e così al nostro gruppo viene affidata  la gestione del piano freddo nell'inverno più rigido degli ultimi 60 anni.
Passo dopo passo decidiamo di diventare Associazione Onlus e avviamo (grazie a fondi privati in prestito agevolato e restituiti in 8 mesi) due progi per portare i senzatetto al pieno reinserimento sociale, lavorativo e abitativo.
Oggi abbiamo in cantiere diverse progettualità, una tra tutte: il recupero di un borgo abbandonato sull'appennino Tosco-Emiliano, dove le famiglie potranno rimanere unite e lavorare la terra, avendo una casa dove tornare... un grande e impegnativo progetto che prende il via proprio in questo periodo grazie a un gruppo di investitori privati che credono in noi, il tutto non a fondo perduto o per donazione... noi avviamo solo progetti autosostenibili basati sull'imprenditoria sociale.
Siamo consulenti anche della Commissione Affari Sociali della Camera e insieme stiamo programmando la raccolta e la distribuzione di 50.000 sacchi a pelo entro breve tempo, visto che i comuni italiani non hanno ancora iniziato le distribuzioni annuali e la gente per strada rischia di non svegliarsi al mattino a causa del freddo.

Ogni informazione al di fuori di queste righe ed alcuni video, si possono trovare all'indirizzo: www.clochardallariscossa.it

Cordiali saluti,
Wainer Molteni - portavoce associazione clochard alla riscossa.”

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Una 29enne americana domenica mattina ha tentato di sfuggire alla polizia a Woods Cross, nello Utah, ma con la sua Mercedes è andata a schiantarsi contro un treno a un passaggio a livello. E mentre gli agenti tentavano di estrarla dall'abitacolo dopo l'incidente, un secondo treno ha colpito l'auto. Incredibilmente la donna se l'è cavata con un braccio rotto e null'altro. A parte l'arresto.

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

L'Orto Botanico dell'Università di Padova si trasforma in un vero e proprio Giardino della biodiversità. I lavori verranno portati a termine entro l'estate del 2014. L'orto botanico rinnovato si svilupperà su una superficie di 15mila metri, con tecnologie innovative che verranno applicate direttamente al mondo delle piante e che potranno valorizzare le risorse del territorio. L'orto si amplierà grazie alla costruzione di una grande teca di vetro lunga circa 100 metri e alta dai 18 ai 15 metri. Al suo interno si troveranno 5 serre differenti, in cui verrà dato spazio ai differenti ambienti presenti sulla Terra.
Prima di visitare l'orto botanico, i visitatori potranno ammirarne un'anteprima sul web: sarà possibile scaricare una apposita App ed entrare a fare parte di una comunità virtuale legata all'orto stesso. Spazio anche all'aggregazione urbana, con aree dedicate ai bambini, alle famiglie, agli studenti e all'organizzazione di eventi.

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

Una 29enne americana domenica mattina ha tentato di sfuggire alla polizia a Woods Cross, nello Utah, ma con la sua Mercedes è andata a schiantarsi contro un treno a un passaggio a livello. E mentre gli agenti tentavano di estrarla dall'abitacolo dopo l'incidente, un secondo treno ha colpito l'auto. Incredibilmente la donna se l'è cavata con un braccio rotto e null'altro. A parte l’arresto.

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

In un supermercato di Palermo un commesso ha trovato 4mila euro e li ha portati alla polizia. Gli agenti, grazie alle immagini delle telecamere dell'esercizio commerciale, sono riusciti a risalire al legittimo proprietario del denaro, un cittadino del sudest asiatico, e a restituirglielo.
L'uomo era entrato nel supermercato per acquistare un barattolo di cioccolata da portare ai familiari che vivono in Asia, fermandosi nell'esercizio prima di recarsi in aeroporto.
Quella cioccolata sarebbe costata carissima.

Published in BUONE NOTIZIE
Written by
Read more...

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542