Progetto Tell Me Alfabetizzazione dei migranti attraverso il teatro
A+ A A-

Tutte le notizie comiche pubblicate su Cacao

Children categories

LO SAPEVATE CHE? (17)

La rubrica di nozioni inutili di Cacao

View items...

E’ guerra agli scrocconi alla buvette di Montecitorio. La società Compass group che gestisce il bar dei deputati ha diramato una stringente direttiva che obbliga i camerieri a chiedere lo scontrino prima della consumazione.
Quando Franca Rame era senatrice si meravigliò molto che non fosse obbligatorio fare lo scontrino prima di consumare: “Alla buvette il conto lo paghi ma dopo aver consumato. Ho chiesto come mai e mi è stato risposto ‘Perché pagare prima non è elegante”. A qualcuno, distratto, capita di uscire dimenticandosi di pagare il conto, ma è ovvio che è una svista innocente. Andiamo, siamo senatori, a chi mai fra noi verrebbe in mente di fare il furbo e rubare?! Ah, Ah... mi esce una risata a tutta gola”.
Da “In Fuga dal Senato”

Published in STORIE DI LADRI
Written by
Read more...

Uno studio della Duke University, riportato dal Daily Mail di Londra, ha denunciato come "non realistica" la rappresentazione dei membri della classe lavoratrice nei film della Walt Disney, affermando che il cinema, perlomeno quello rivolto all'infanzia, tende a fornire una visione zuccherosa, artificiale e ipocrita dei mestieri più umili, e in generale dà un'immagine distorta della povertà e delle differenze di classe.
La scena di “Biancaneve e i sette nani” che vede i lavoratori entrare entusiasti in miniera sarebbe anche un’istigazione al lavoro minorile visto che a lavorare ci va pure Cucciolo.
Simili critiche sono rivolte ad altre pellicole della Disney, come "Mary Poppins", in cui lo spazzacamino sembra "troppo spensierato rispetto alla durezza della vita della working class nella Londra dell'era edoardiana"; mentre "Aladino" viene accusato per una scena in cui il protagonista e la principessa Jasmine paragonano i propri assai diversi retroterra sociali per poi concludere che hanno entrambi avuto un'esistenza non facile.

Published in FATTI UNA RISATA
Written by
Read more...

Genova: cercano di far esplodere il bancomat usando bombole di gpl, così da saturare i locali della filiale di Carige in Valpolcevera. Non è stata una grande idea, visto che a causa dell’esplosione è crollato il muro della banca ma il bancomat è rimasto intatto.
(Fonte: Repubblica)

Published in STORIE DI LADRI
Written by
Read more...

- Ubaldo, finalmente c’è
l’aeroporto fatto per me!
- Ah sì? Ha sale da tè
paraventi vittoriani
cuscini damascati sui divani?
- Noooo, ha molto di più!
A Napoli, a Capodichino
a cui immantinente m’inchino
mentre attendi il bus navetta
che fa da spoletta
puoi riposare e sognare
su una semplice panchina
con una compagnia
davevro sopraffina…
- Accompagnatori ad ore
per signore…?
Mi sembra un poco sconveniente…
- Ma tu non sai che bella gente!
Ci sono Baudelaire e Pino Daniele
Emerson che dice con convinzione:
‘la vita è un viaggio
non una destinazione’
o Elsa Morante che vuol ricordare
che il viaggio più bello
è proprio quello
che devi ancora fare.
Così ti siedi lì
ti fai abbracciare
dai versi scolpiti sullo schienale.
L’attesa di un bus
diventa speciale
in quest’aeroporto
che ha moltiplicato
i mezzi di trasporto!
Anche la poesia
ti fa volare via.

Published in FATTI UNA RISATA
Written by
Read more...

La BBC ha messo a confronto due discorsi della regina Elisabetta - uno del 1957, l'altro del 2015 - per dimostrare come la sua fonetica si sia trasformata, così come affermano anche le analisi di alcuni linguisti. In pratica la stessa Regina ha abbandonato il "Queen's English", il caratteristico accento aristocratico che sembra 'tagliare il vetro', tipico di chi frequentava prestigiosi college privati.
Neanche la regina parla più l’inglese della regina.
(Fonte: Repubblica.it)

Published in FATTI UNA RISATA
Written by
Read more...

Un ladro ha rubato un pitone da un negozio di a Portland, Stati Uniti, e lo ha nascosto nei pantaloni.
Non l’avrebbero mai preso se non fossero state accese le telecamere di sorveglianza e soprattutto se il pitone non avesse cominciato a mangiarselo partendo dalle parti più scrocchiarelle.
(Fonte: Repubblica.it)

Published in STORIE DI LADRI
Written by
Read more...

Reggio Emilia: viene derubato in casa, i ladri scappano saltando fuori dal balcone, la vittima poi va al pronto soccorso e trova in fila uno dei malviventi. I famosi due gradi di separazione...

Published in STORIE DI LADRI
Written by
Read more...

Trieste. Due ladri svaligiano un negozio di alimentari e il bottino sono qualche bottiglia di liquore e alcuni rotoli di monete.
Non li avrebbero mai presi se nella foga della fuga non avessero lasciato dietro di loro una scia di monetine che neanche Pollicino nei momenti migliori.
(Fonte: Il Piccolo)

Published in STORIE DI LADRI
Written by
Read more...

Ne ha parlato già nel 2013 Ben Crair su New Republic, in un articolo intitolato “Il punto è incazzato“. La tesi di Crair, poi ripresa e spiegata dal Post, è che nelle conversazioni testuali e digitali il punto sta diventando un simbolo che esprime aggressività, nettezza, fastidio e distacco. Un recente studio di un gruppo di ricercatori e psicologi della Binghamton University dello stato di New York lo ha confermato: come sintetizza Rachel Feltman sul Washington Post, “finire certi messaggi con un punto è terribile”.
Tutto questo vale quando mandiamo messaggi, nelle chat, ecc. Su Cacao il punto serve solo a fare il punto e indica che la notizia è finita.
Punto.
(Fonte: Il Post)

Published in FATTI UNA RISATA
Written by
Read more...

Guidava ubriaco ed è andato a schiantarsi contro un palo. Inseguito dalla polizia di Tadcaster, nello Yorkshire del Nord ha pensato bene di andarsi a nascondere tra le statue a grandezza naturale di un presepe lì vicino.
Non l’avrebbero mai preso se non si fosse messo in mezzo tra Maria e San Giuseppe.
(fonte: Repubblica)

Published in STORIE DI LADRI
Written by
Read more...

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542