Progetto Tell Me Alfabetizzazione dei migranti attraverso il teatro
A+ A A-

Tutti gli articoli di Jacopo Fo pubblicati sul Cacao della domenica. Buona lettura!

Carissime e carissimi, questo articolo è dedicato a chi ha ancora voglia di immaginare passi di danza verso un futuro molto più divertente.
Vorrei raccontarvi alcune riflessioni su quel che si potrebbe fare, anche se per ora non vedo il modo di realizzarle.
Quindi chi ama l’arte di progettare mi perdonerà se mi abbandono a sogni che ancora sono nebulosi e non hanno gambe per correre.
A volte il futuro inizia proprio giocando con idee un po’ strampalate.
Allora ti racconto il mio sogno.
Metto insieme scene sparse…
Questo sistema tardo capitalista non funziona e non si vede all’orizzonte soluzione.
E’ una crisi di valori, di stili di vita, di cultura.
Il vecchio non funziona più e il nuovo ancora non è maturo.
Cosa ci manca?
Conosco un solo metodo per fantasticare in modo produttivo: partire da me.
COSA DESIDERO?

Punto primo
Voglio la tribù!

Quel che di buono abbiamo sperimentato negli ultimi 30 anni è che ad Alcatraz passa un sacco di gente simpatica. Persone che hanno un comune modo di intendere la vita, senza ideologie e preconcetti, ma con un desiderio per ciò che è buono, tranquillo, gentile, creativo, rispettoso.
Ma questi rapporti tendono a disperdersi.
Facebook è divertente e permette di mantenere i contatti, ma la relazione resta circoscritta a scambi verbali, immagini, nel migliore dei casi emozioni.
Ma questo tipo di community non aiuta a costruire livelli di relazione e di collaborazione più stretti e più produttivi.

Punto secondo
Alcatraz tutto l’anno

Ogni volta che abbiamo messo insieme un laboratorio creativo abbiamo verificato che un certo tipo di persone riesce a esprimere un’altissima capacità creativa, livelli di professionalità che potrebbero benissimo dar da vivere: perché c’è la passione, la motivazione, il piacere di inventare.
Ad Alcatraz si incrociano continuamente professionisti di grande valore e dilettanti di grande spirito. Una combinazione potenzialmente esplosiva.
Ma fin’ora si è trattato di momenti. Momenti bellissimi ma solo momenti, parziali. Non realtà continuative capaci di diventare lavoro, denaro per vivere, un certo livello di tranquillità sociale (il riconoscimento del valore del tuo lavoro) ed economica.
Immagina se Alcatraz potesse essere un ente che centralizza offerte di lavoro che permettono di creare laboratori stabili.
Vieni qui, crei, giochi, sperimenti, e questo paga il costo del tuo soggiorno e se va bene ti arrivano anche dei soldi sonanti.

CONTINUA CLICCA QUI

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

Qualcuno potrebbe pensare che sia un romanzo fantasy… Ma io ti garantisco che tutto quanto sto raccontando è assolutamente verosimile e scientificamente non fa una piega… 100% esente da favole paranormali…
(Jacopo Fo)

INDICE FINALE DEI CAPITOLI

1 - Ottima marmellata d’arance

2 - Ragazze educate

3 - Una situazione complessa

4 - Agguati mentali

5 - Eventi indecifrabili

6 - La Fratellanza

7 - Nera. Ma quanto nera?

8 - Il tripudio della confusione

9 - Capitolo 9

10 - Scatole dentro scatole dentro scatole

11 - La Polizia Alchemica

12 - Fisso il pensiero fisso

13 - Clicca qui

14 - Clicca qui

15 - Clicca qui

16 - Pinin

17 - Ultimo Capitolo

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

Un microchip blocca la tua stampante dopo un certo numero di copie? Fabbricano macchine che si devono rompere alla svelta? La lampadina che illumina il tuo bagno ha le ore contate? I prodotti sono programmati per rompersi?
Fatti ridare i soldi!
È il suicidio delle merci. Ce lo racconta il documentario: OBSOLESCENZA PROGRAMMATA...

CONTINUA A LEGGERE CLICCA QUI

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

Quel che si capisce poco da giornali e tv è il meccanismo pazzesco che sta massacrando l’economia mondiale.
Questo meccanismo si chiamo Sistema Finanziario Internazionale.
Se compro una pistola generalmente devo seguire un minimo di procedura e sono sottoposto a una certa quantità di regole che non mi permettono, ad esempio, di aprire la finestra di casa mia e sparare sulla gente che cammina in strada.

CONTINUA CLICCA QUI

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

Il governo banderuola sta proprio male
(chiamate l’ambulanza…
serve una ragazza che sia una gran gnocca
che gli faccia la respirazione bocca bocca)
Un po’ di rianimazione
Per il Gran Pelatone
per il governo pasticcione
per schiere di incriminati
colpiti da depressione
per l’intercettazione
nella quale dicono male di tutti
galantuomini e farabutti

CONTINUA CLICCA QUI

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

(Questo è un racconto criptico su quel che stiamo per fare, non che ci siano segreti… è solo che il linguaggio corrente non esprime i concetti.)

Sto radunando la vecchia banda. Quella che suonava il rock e non faceva le rapine.
E’ come il discorso degli zapatisti. La banda può essere di rapinatori o di suonatori.
Gli zapatisti li puoi avere in versione light o hard. Noi siamo la versione light.
Alcatraz compie 30 anni.
Scusate ma mi vien l’impulso di un po’ di trionfalismo.
Mia mamma mi diceva che sono incostante. Qualche mese fa ha ammesso che si era sbagliata.
E ringrazio il Grande Culo Cosmico che ha vegliato su di me, o forse le mie nonne, perché 30 anni in questa valle verde sono stati proprio un bel regalo.
Mi fermo qua e vi lascio intuire il resto dell’autoincensazione, ingigantito dal fatto che dopo 18 anni alla fine sta nascendo l’Ecovillaggio.

CONTINUA CLICCA QUI

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

Dirlo mi fa fatica.
Ma come possiamo chiamarla altrimenti?
C’è una linea rossa che taglia in due il tempo.
Un traguardo potremmo dire.
Ci sono due corridori.
Se il corridore con la maglietta grigia oltrepassa per primo la linea rossa un miliardo di persone muoiono nel giro di un anno.
Se passa per primo il corridore con la maglietta blu il mondo continua a essere il casino che è sempre stato ma si evita un’ecatombe. Un miliardo di persone, mi capisci? Non è cosa da poco. Un miliardo di vite.
Se questa non è la madre di tutte le battaglie non so che dire… Eppure è una questione che sembra interessi a una minoranza… i media non ne parlano… nessun politico è andato in televisione a dire: “FERMATEVI! STATE PREPARANDO UN’APOCALISSE…”

CONTINUA CLICCA QUI

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Written by
Read more...

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542