People For Planet notizie ecologia, ambiente, benessere

 

Cacao va in pausa estiva. Torniamo lunedì 3 settembre 2018.
Buona estate, buone vacanze, buona fortuna a tutti!!!

Progetto Tell Me Alfabetizzazione dei migranti attraverso il teatro
A+ A A-

Africa e arte

Ricavato in un ex silos, lo scorso fine settima, a Cape Town (Sud Africa), ha aperto i battenti il museo d'arte contemporanea africana Zeitz MOCAA (zeitzmocaa.museum). Salutato come "l'ottava meraviglia del mondo", è il più grande nel suo genere, con nove piani a includere anche opere della diaspora, 80 sale espositive e un giardino con sculture sul tetto. Un polo culturale che ospiterà anche l'Istituto del Costume, della Fotografia e del Cinema.
(Fonte: Elledecor, segnalata da Davide Calabria, grazie!)

Published in BUONE NOTIZIE

Caccia al tesoro dei libri

Il bookcrossing si evolve e diventa un gioco. E’ l’iniziativa del Rotary Club di Milano. Ogni volta che si “libera” un libro, sulla pagina Facebook del progetto si può postare una foto di dove è stato lasciato e così dare la possibilità a chi lo desidera di andare a cercare il volume.
I “Libri in Libertà” sono contraddisti da un adesivo che recita: Prendilo, leggilo, condividilo e liberalo.
Insieme a imparalo, capiscilo e raccontalo fanno i sette nani della cultura.
(Fonte: Ansa.it)

Published in BUONE NOTIZIE

Guerrilla Reading a Milano

Salite sul tram e all’improvviso un passeggero inizia a leggere un libro a voce alta, poi un’altra passeggera continua con un altro pezzo. E’ la “Guerrilla Reading” organizzata sabato 25 marzo a Milano sul tram 1 da un gruppo di appassionati lettori della Biblioteca Crescenzago. L’azione è durata in tutto un paio d’ore e ha riscosso molto successo, tra applausi e, magia, persone che alzavano la testa dagli smartphone per ascoltare…
(Fonte: IlFattoQuotidiano)
Guarda il video

Published in BUONE NOTIZIE

Il Teatro Fa Bene torna in Mozambico!

Dall'8 dicembre Iacopo Patierno e Felix Mambucho, rispettivamente regista della web serie e del film tratti da “Il Teatro Fa Bene” e aiuto regista dello spettacolo teatrale, saranno nuovamente a Pemba, nel nord del Mozambico, per una settimana di training video/teatrale con 4 attori amatoriali della Casa Provincial da Cultura di Cabo Delgado, che ha sede proprio a Pemba.
In una settimana verrà organizzato un flash mob per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione di alcune malattie, in particolar modo del colera. A breve inizierà la stagione della pioggia e scoppierà l'emergenza colera.
L'idea del flash mob: due attori travestiti da virus (tute arancioni con strisce di stoffa colorata) si nascondono sotto due teli di juta, simboleggianti la sporcizia. Si muoveranno al suono di strumenti a percussione improvvisati, con un ritmo lento, costante e ordinato, quasi rituale.
Venuti allo scoperto insceneranno una danza molto più rumorosa, suonando delle grosse latte vuote.
I due attori-virus incontrano poi un piccolo corteo composto da una ventina di figuranti travestiti con costumi tradizionali mozambicani realizzati con pezze di tessuto, mazzetti di paglia e foglie. Nel corteo ci sono anche dei percussionisti e due attrici adornate con tessuti bianchi e azzurri e con in mano bottigliette di plastica piene di acqua pulita. Ne nasce una battaglia/danza, i percussionisti del corteo accelerano il ritmo, gli altri gridano e si sbracciano ma le due ragazze hanno la meglio solo quando gettano l'acqua pulita delle bottigliette addosso ai virus. I due attori travestiti da virus si accasciano a terra e il corteo fa un girotondo finale per festeggiare l'igiene e la salute ritrovata.
Questo il canovaccio scenico del flash mob, che sarà completato da una serie di interviste video alle autorità sanitarie di Pemba che racconteranno le cautele e le precauzioni per proteggersi dal colera e da malattie analoghe.
Stiamo realizzando in Italia, proprio in questi giorni, i costumi dei due virus mentre Iacopo, Felix e i ragazzi della Casa della Cultura di Pemba si occuperanno delle percussioni, dei vestiti per le due ragazze “acqua-pura”. Iacopo guiderà poi le interviste mentre Felix preparerà il flash mob.
Sarà un grande spettacolo!

Questo stage/training durerà una settimana e nasce dal successo del progetto Il Teatro Fa Bene che a maggio 2016 ci ha visto recitare nei villaggi del Distretto di Palma. Speriamo di poter fornire ai ragazzi nozioni di base sulla preparazione di un evento teatrale, anche se piccolo: i costumi, la sceneggiatura, la preparazione, fino all'andata in scena vera e propria. Un'esperienza completa, fatta direttamente sul campo, lo stesso format che abbiamo usato per Il Teatro Fa Bene e che si è rivelato un successo.
E successo sta avendo anche la web serie de Il Teatro Fa Bene, di cui Iacopo Patierno è ideatore, regista e montatore. Dopo essere stata presentata ai festival di Roma e di Berlino, è attualmente nella selezione finale dei festival di Rio de Janeiro, di Londra e di Miami (South Florida Webfest), dove è una delle 4 web serie selezionate nella categoria "non-fiction".
Per vedere i video della web serie de Il Teatro Fa Bene clicca qui

Published in BUONE NOTIZIE

di Jacopo Fo

Non mi capita spesso di essere d'accordo con un banchiere.
Comunque fa piacere che anche in certi ambienti la cultura sia diventata una questione prioritaria. Visco sostiene giustamente che il nostro paese è in ritardo. Da noi solo il 45% dei lavoratori usa la rete, nei paesi nordici siamo al 70%.
Ma Visco va anche oltre: se le conoscenze si diffondono diminuiscono crimini e corruzione.
Io aggiungo che la cultura migliora la qualità della vita, non solo perché alza il reddito.
La cultura sana (che non è nozionismo, né erudizione) porta con sé la passione. Conoscere, capire, ci porta a rispettare gli esseri umani, ci avvia alla passione per l'arte, le relazioni umane e sentimentali, la buona tavola, la bellezza della natura, la creatività.
Questo è essenziale.
Credo che potremmo individuare proprio nella carenza di passione la causa ultima dei disastri dell'Italia e del resto del mondo.
Le persone che hanno passione per la vita si suicidano più raramente, reagiscono meglio alle cure mediche (risparmio per la sanità) e si dedicano meno ad attività maniacali (gioco d'azzardo, pornografia compulsiva, uso industriale di pasticche, alcol e droghe). E mediamente sono anche meno stronzi.
Per questo sono così convinto che sia prioritario impegnarsi nella diffusione della cultura.
La scelta di creare Alcatraz discende da questa convinzione.
In questi anni abbiamo realizzato anche parecchi esperimenti volti a diffondere la buona cultura. Abbiamo dato vita a laboratori creativi, gruppi di lavoro sul web (vedi "Seminole i pellerossa che non si arresero mai!") happening e a ogni sorta di guerriglia comunicativa.
Venerdì 2 dicembre saremo a Gela, alle 21, al Teatro Eschilo, per una conferenza spettacolo che ha lo scopo di proporre un'idea pazzesca.
Vorremmo formare (con un mese di corso intensivo ad Alcatraz) un gruppo di animazione culturale e realizzare quindi un lavoro di ricerca e di comunicazione sulla città. Realizzare un libro, un video, uno spettacolo teatrale, un sito web... E raccontare ai gelesi che la loro città 2500 anni fa era la New York del Mediterraneo. E poi vorremmo vedere se a partire da questo lavoro può uscire anche un impulso positivo per il turismo e posti di lavoro.
L'aspetto essenziale di questo progetto è quello di non voler INSEGNARE ma di coinvolgere le persone e portarle a tirar fuori le loro potenzialità... Che secondo me è l'unica via che porta realmente ad appassionarsi... Se stai in cattedra e sai tutto te, la gente giustamente si annoia da bestia... Si tratta di fare esattamente il contrario di quel che viene fatto, generalmente, a scuola.
Ma l'idea di fondo è quella di seminare la passione per la creatività e l'azione concreta (Insieme, che è meglio). Vedremo venerdì se ci sarà interesse per questa idea, che avrebbe anche la possibilità di essere realizzata con il sostegno di Eni.

Published in CACAO DELLA DOMENICA
Pagina 1 di 6

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

People For Planet

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542